Tag Archives: Björk

Pan un film di Henning Carlsen

Domenica 11 ottobre 2015 alle ore 18:00, presso il pub Jolly Roger 2, prosegue la terza programmazione a cura di Piero Pala di film presenti nell’archivio della Complus Events.

Continua l’omaggio al regista danese Henning Carlsen (1927 – 2014) che traspose il romanzo Pan, 1894, di Knut Hamsun integrandolo anche a Paper on Glahn’s Death del medesimo autore. Il raffinato contributo musicale è di HÖH (Hilmar Örn Hilmarsson) che ha collaborato con Psychic TV, Björk, Current 93, The Hafler Trio, Sigur Rós, Steindór Andersen, Eivør Pálsdóttir, Jane Campion. Il film fu coprodotto dalla Zentropa Entertainments di Lars von Trier.

Pan Henning Carlsen

TWO GREEN FEATHERS (AKA PAN) 1995, 115 min.

Musica di: HÖH (Hilmar Örn Hilmarsson)

Interpreti: Sofie Gråbøl, Lasse Kolsrud, Anneke von der Lippe, Björn Sundquist

Sott. inglese

Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore norvegese Knut Hamsun su un dramma della gelosia e dell’incomunicabilità.

Si ringrazia Else Heidary-Carlsen


Jolly Roger 2

via degli anamari, 28, (San Lorenzo) Roma

infos:

 info@complusevents.com

Jolly Roger 2 – facebook

Drawing Restraint 9 by Matthew Barney

Barney DR9

Barney Björk DR9

Drawing Restraint Nisshin

Drawing Restraint 9 by Matthew Barney

pearl Drawing Restraint 9 by Matthew Barney

Björk Drawing Restraint 9 Matthew by Barney

Drawing Restraint 9, USA/JAP, 2005, 35mm, 135min

Scritto e diretto da: Matthew Barney

con Björk e Matthew Barney, musica composta da Björk

Al largo della baia di Nagasaki, sulla baleniera giapponese Nisshin Maru – unica nave/fabbrica attualmente operante al mondo –, si celebra un matrimonio di tradizione scintoista tra l’artista statunitense e la musicista/attrice islandese. Una immensa scultura in vaselina liquida, nelle sue trasformazioni, funge da raccordo con la vicenda dei due protagonisti. Una teatralità onnipresente, i nuclei tematici elaborati nelle differenti sequenze, la sofisticata scenografia, l’assenza dei dialoghi, la musica composta ed eseguita da Björk conferiscono al film lo statuto di opera totale. Una pellicola senza dialogo, visionaria, un mondo rarefatto in cui fotografia e musica disegnano immagini ispirate alla cultura giapponese. Due protagonisti e quattro tappe rituali: il trasporto, il lavaggio-vestizione, il tè, la mutilazione. Il mutare di una forma in cerca di una definizione, un’enorme enigmatica scultura di vaselina su una baleniera giapponese, un lavoro sulla destrutturazione e ricostruzione di un corpo.

 

per proiezioni cinematografiche di Drawing Restraint 9 contattare:

Mobile: 333 735 89 83

email: info@complusevents.com