Paolo Monti – Volatilissimi.

Paolo Monti – Volatilissimi.

The Most Dangerous Money

Paolo-Monti-Flying dollar, 2005

Lunedì 11 Aprile 2016 s’inaugura la mostra di Paolo Monti – Volatilissimi. The Most Dangerous Money a cura di Piero Pala.

Saranno esposte opere realizzate dalla fine degli anni ’70 a oggi, incentrate sull’oggetto denaro, nello stesso tempo tema principale della ricerca e materiale elettivo dall’artista.

Assieme alle opere più note come Valere tanto quanto (1980), Perimetrazioni (1988), Immagine di dollaro (1989) è presente, per la prima volta in Italia, l’installazione interattiva “Odoralo è buono” esposta nel 2001 a Konstanz in Germania.

La mostra rientra in un progetto espositivo che, in quattro appuntamenti, ripercorre i temi trattati da Monti nella sua trentennale ricerca posta al limite tra arte-scienza-economia-epistemologia.

 

Volatilissimi. The Most Dangerous Money è allestita nel Pied à Terre 37788, galleria di terra gemellata a quella che Monti ha in orbita dal 2011 sul satellite EduSat 37788 con a bordo l’opera TazebAu s’pace – Sindone 21’37”.

Lunedì 24 ottobre 2016 apertura speciale Volatili$$imi. The Most Dangerous Money.

La mostra, inaugurata l’11 Aprile, rimane aperta su appuntamento fino al 16 gennaio 2017 ottobre p.v.

11 aprile e 24 ottobre dalle ore 18:00 alle 21:00
12 aprile – 20 marzo 2017 su appuntamento.

Paolo Monti – Volatilissimi. The Most Dangerous Money

Occhi del Bernini, 1992
particolari di banconote da Lire 50.000, carta
I numeri di serie di una banconota in corso identificano il “particolare” ad essa sottratto.

Nastro Trasportatore Cosmico, 1991-2037
Banconota, satellite, orbita eliosincrona, tachimetro ottico con funzione sommatoria.
Una banconote, trasportata su un satellite, somma il proprio valore
nominale ad ogni passaggio di orbita.

Sindone 21’ 37”, 2 aprile 2005©
Banconota, plexiglass

Track Money. Where’s George?, 2011-2037
Banconota, rilevamento satellitare, internet.

Laudato si’ . . . Tassonomie Spaziali 37788, 2011-2037
Banconota, satellite, trasponder, sistema di tracciamento orbitale.
Una banconota dotata di Radio Frequency IDentification
invia i dati ambientali rilevati lungo la sua orbita.

TazebAu s’pace, 2008
Informazione in rivoluzione. C.G.B. Satellite a propulsione epistemologica
con Musica di Alvin Curran (Music Is Not Music – 7′ 37”)

TazebAu s’pace. Moneta Relazionale, 2005-2006
14 banconote di dollaro denudate, inchiostri, sigillo mercuriale HgS, DNA
Come in un manifesto bianco banconote scolorite si riempiono
delle firme di quanti incontrano lungo il cammino.

Immagine di dollaro, 1989
Banconota, plexiglass, reagenti chimici, proiettore di diapositive.
Un’ immagine proiettata muta progressivamente fino alla sua completa sparizione.

The One, 2005
Banconota, lametta, reagenti chimici.
Una medesima superficie ritrae le due facce della stessa medaglia.

Ice Money -Tipping Point, 2001-2012
Banconota, ghiaccio, reagenti chimici
Una banconota trattata cambia il suo stato con il fondersi del ghiaccio che la contiene.

Flying Dollar, 2005 – 2016
Banconota, plexiglass

O.G.M. Dollaro Geneticamente Modificato, 2005©
Banconota, inchiostro
Ad un dollaro sono sottratte le tredici frecce, sostituite dalla duplicazione speculare
delle tredici foglie d’olivo esistenti, ristabilendo la simmetria bilaterale.

O.G.M. Eco-Nano-Dollaro, 2007 – 2016©
Banconote, reagenti chimici, cellofan, superficie specchiante, led.
Banconote sottoposte a processi igroscopici modificano
la loro dimensione ma non la loro struttura.

Odoralo è buono! 2000
Banconote, incenso, ventilatore, acciaio AISI 316 L,
dissipatori termici, sensori a consenso, telecamere, monitor.
Se sosti davanti alle banconote per più di due minuti, potresti alterarle.

Deframmentazione olografica, 2014
Banconota, vetro, microscopio 3D, alluminio specchiante.
Una banconota trattata con vetro liquido inibisce la tossicità del Bisfenolo A (BPA)

Eco-nano-dollar – Fuzzy Money 2014
Banconote, Bisfenolo A, vetro, liquid glass.

Bisfenol Bank, 2016©
Banconota, Bisfenolo A, inchiostro

Antipasto sferico, 1997 -2016
Banconote, tela, cristallo, trasferibili, plastica.
I numeri di serie identificano banconote in corso.

Sottrazione. Omaggio a Gregory Bateson e Marcel Duchamp, 1988-2001
Banconote, plexigass

Saldatura aurea, 1980
Monete, ferro corten, saldatore.

Denaro sott’olio, 1979
Banconote internazionali in corso, vaso ermetico, olio d’oliva extra vergine,
spago, piombo, cera lacca, impronta digitale dell’autore.

Coriandoli Aurei, 1978
Frammenti di banconote legali in corso, cellofan, lattina.

Valere Tanto Quanto, 1980
Frammenti di banconote italiane da Lire cinquantamila, plexiglass.
Il peso di frammenti sottratti a banconote in corso ne definisce il corrispondente valore.

Perimetrazioni, 1988
Banconote italiane da Lire cinquantamila, trasferibili, plexiglass.
I numeri di serie di una banconota in corso identificano il perimetro ad essa sottratto.

Endo-Taking – Perimetrazioni, 1994 – 2000
Banconote legali in corso, tela
Il calore dell’energia elettrostatica trasferisce l’immagine colorata
di una banconota su di un’altra superficie.

Texture, 1997
Particolari di banconote da Lire 50.000, plexiglass, numeri di serie.
I numeri di serie di una banconota in corso identificano il ‘particolare’ ad essa sottratto.

Dust Dollar Sign, 1998 – 2002
Polvere di dollaro, tela.

TazebAu Luce dagli occhi ~ Sensorial Money, 2005©
Banconota, microscopio 3D.
Un diaframma ad iride incorporata consente un’elevata profondità di campo
senza sacrificare l’unità della visione.

info:

Laura Rossi 338 8107315

Pied à Terre – Via Ascoli Piceno 15-15/A – Roma

www.metatronzone.it

www.complusevents.com