Anton Brühin

Anton Brühin

A cura di Mary Angela Schroth da un idea di Piero Pala

bruhin paesaggio

 

bruhin calligrafia

 

INAUGURAZIONE:  martedì 28 novembre 2006  alle ore 18,00
                                performance dell’artista alle ore 19,30
ORARIO:                 dal martedì al sabato, dalle ore 16,30 alle ore 19,30
                                Fino al 28 gennaio 2007
LUOGO:                  Sala 1 galleria
                                P.zza di Porta S. Giovanni, 10  00185  Roma
                                tel. 06-7008691  www.salauno.com

 

COLLABORAZIONI:    Pro Helvetia – Istituto Svizzero di Roma – Kanton di 
Schwyz – Markant Stiftung Zurigo – Galerie & Edition Marlene Frei Zurigo – Ambasciata di Svizzera a Roma
paesaggiotn

 

Anton Brühin, nato a Lachen in Svizzera nel 1949, é sicuramente uno dei
più inusuali artisti contemporanei.  Vive e lavora nella sua casa di famiglia nel Kanton di Schwyz, ma viaggia e lavora in tutto il mondo, dal Giappone agli USA.  Il suo lavoro é molteplice nella sua interdisciplinarità:  un forte approccio nelle arti visive (pittura e disegno)  si mescola con la scrittura (tipogrammi e poesie) e con la produzione sonora.  Un “mixage” sperimentale atipico per nostri giorni e segno di grande interesse per il pubblico.
La Sala 1 ospita la sua prima personale in Italia, che vuole essere una visione completa dell’artista.  In mostra saranno esposti grandi dipinti raffiguranti panoramiche di paesaggi campestri ed anche urbani, dagli anni Ottanta ad oggi. Inoltre, saranno presentati lavori su carta della serie “Kalligraphien (1977) e “Kuchenkuhlspirale (Cake Plates)”, oggetti di piccoli dimensioni, e wall objects.  Infine, grazie alla collaborazione con la Galleria & Edition Marlene Frei di Zurigo, il pubblico potrà vedere alcune edizioni limitate, realizzate dall’artista, come i suoi famosi  “Tipogrammi ” del 2002.
Da anni, inoltre, l’artista suona in gruppi di musica sperimentale folcloristica e di jazz.  Il suo interesse particolare per lo “scacciapensieri” lo porta a viaggiare in tutto il mondo per ricercare non soltanto lo strumento stesso (Brühin ne possiede una collezione straordinaria) ma anche i musicisti specialisti in questo campo. 

bruhin Maultrommel

Bruhin farà una “performance” appositamente per l’inaugurazione della mostra, che avrà luogo alla Sala 1 di Roma il 28 novembre 2006 alle ore 19,30.